L’ESPLORAZIONE MUSICALE NON HA FINE NON SOLO A BERLINO – Alfio Antico e Vera Di Lecce – I Venti Parlano

Una leggenda della tradizione siciliana e un’artista pugliese della nuova generazione, in un concerto video che sorprenderà molti, perché nonostante la presenza dei tamburi a cornice costruiti da Alfio Antico, sonorità che rimandano a pulsazioni ancestrali, la musica viaggia verso altre coordinate, guardando all’elettronica come all’alternative rock più radicale. Sono anni che i dj e producer di diverse regioni del sud esplorano (ed esportano) sonorità internazionali per cui un progetto di questo genere è perfettamente nello spirito di questi tempi, in cui grazie ad internet non esistono più barriere geografiche e anche nelle campagne pugliesi si può registrare un live di musica sperimentale con un’attitudine “berlinese” e quasi industriale.

Queste riflessioni in realtà nascono più dal suono e dagli arrangiamenti che non dai brani, che hanno invece le caratteristiche poetiche di tutta la produzione di Alfio Antico. Un dialetto che è “lingua madre”, in cui esprimere i sentimenti più profondi, con forza, intensità ma anche leggerezza. E, alla voce naturale di Alfio risponde quella di Vera, che non ha paura a dedicarsi a sperimentazioni ed effetti gestiti in tempo reale, mentre da un punto di vista melodico gioca con la tradizione della sua Puglia, una Puglia che guarda ad est, Balcani e Grecia. Insieme a loro anche Mattia Antico, con chitarra elettrica, archetto e banjo, che trasporta la musica in una direzione post rock.

Un concerto di poco meno di mezz’ora, sviluppato nel corso di breani e ricco di cambi di atmosfera, dove l’elettornica è sempre live e al servizio dei tamburi di Alfio Antico, una vera e propria macchina ritmica e di suono.

Previous Post
Next Post

Rispondi