Udine

La Casa Matta cambia, la famiglia Gobbo illustra il nuovo progetto

Il noto locale codroipese, famoso in tutta Italia grazie anche ai prestigiosi premi ricevuti negli anni, cambia e diviene “La Gasthaus”, una trattoria e birreria con la vocazione del buon mangiare e del ben stare. La famiglia Gobbo, che ha fondato illocale e ne detiene la gestione da più di un decennio, illustra questo nuovo progetto.

 

 

Giovedì 10 dicembre, la nuova partenza.

Sono stati anni intensi, anni di grandi nottate e grandi eventi. Anni in cui noi della Casa Matta siamo riusciti a raggiungere, uno dopo l’altro, ogni traguardo che ci eravamo prefissati. Nel corso di oltre un decennio La Casa Matta si è trasformata, evoluta e cresciuta, per dare sempre qualcosa di nuovo. Ora, come è giusto fare, ci buttiamo in una nuova ed entusiasmante avventura.

Ora è giunto il momento di cambiare, di nuovo.

Cambiare per percorrere una nuova strada, raggiungere nuovi traguardi. Per tornare alle origini ma con tante nuove idee. Con buon gusto e tutto l’entusiasmo che da sempre contraddistingue ogni nostro progetto e ogni nostra idea.

Vi presentiamo “La Gasthaus” famiglia Gobbo.

Il posto giusto per mangiare bene, per passare una serata in famiglia e in compagnia… per stare lontani dal logorio della vita moderna. Perchè La Gasthaus è un po’ trattoria e un po’ birreria. Così, semplicemente.

Dal 10 dicembre infatti arriva la nuova Casa Matta, anzi, La Gasthaus – Trattoria e birreria. Finalmente una nuova alternativa alle solite cene e alle mode passeggere. Un locale caldo ed accogliente, dall’atmosfera rilassata e familiare. Dove poter assaporare le più buone specialità austriache con piatti di qualità.

Seguiteci in questa nuova avventura.

Un abbraccio,
Famiglia Gobbo

 

 

Visita il nuovo sito:
http://www.lagasthaus.com

 

lagasthaus 02 La Casa Matta cambia, la famiglia Gobbo illustra il nuovo progetto



Vuoi rimanere aggiornato sugli eventi e le manifestazioni? Iscriviti alla newsletter!

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may also like

Leggi anche…

Loading...