l 12 e 13 ottobre l’appuntamento autunnale della terza edizione dei DIGITAL OPEN DAYS di POLI.design

La “design economy” – come evidenzia infatti l’ultimo rapporto Symbola Design Economy 2022 – vale ormai circa 2,5 miliardi di euro distribuiti tra 30 mila imprese e 61 mila occupati. Numeri che confermano che il mondo del design è ormai uno dei pilastri su cui poggia l’intero sistema Paese. Per capire tutte le opportunità di lavoro e formazione in questo ambito è stata quindi programmata la terza edizione dei DIGITAL OPEN DAYS di POLI.design, la Società Consortile del Politecnico di Milano che insieme alla Scuola del Design e al Dipartimento di Design forma il Sistema Design del Politecnico, un aggregato di risorse, competenze, strutture e laboratori tra i più̀ importanti al mondo

Dopo il successo delle giornate estive del 29 e 30 giugno, la terza edizione dei Digital Open Days di POLI.design tornerà il 12 e 13 ottobre per permettere di approfondire ben 17 percorsi formativi compresi in sette aree tematiche: Interior Design and Architecture, Business Design, Communication Design, Cultural Heritage, Digital and Interaction Design, Fashion Design e Product Design. I partecipanti avranno la possibilità̀ di conoscere a fondo una realtà̀ universitaria con oltre 20 anni di esperienza nel campo del design, in grado di integrare ricerca, didattica e mondo delle imprese con una capacità di trasferimento di conoscenze unica nel suo genere agli oltre 1000 studenti all’anno provenienti da quasi 90 paesi. Una struttura inserita in un contesto di eccellenza che vede il Politecnico di Milano tra le Top Universities al mondo e che oggi è infatti presente nel QS World University Ranking by Subject 2022 al primo posto in Italia, terzo in Europa e quinto al mondo nella categoria Art&design.

Fare formazione post-laurea oggi, a valle del periodo pandemico, pone tutta una serie di interrogativi legati alla funzione della stessa, al senso e al valore che questa deve rappresentare nei percorsi di carriera o nell’approcciare un nuovo lavoro. Anche per questo POLI.design con i suoi percorsi formativi, da un lato, punta a consolidare il processo di formazione di figure più tradizionali, legate al concetto di design originario, come i designer di prodotto, spazi e servizi; dall’altro a implementare l’evoluzione del dominio del progetto, accelerata dalla transizione digitale e dalla sostenibilità. E i 17 percorsi formativi presentati raccontano proprio questa evoluzione.

Anche questa edizione si terrà online, con dirette streaming in cui gli interessati potranno ascoltare i Direttori Scientifici e i Coordinatori Didattici, che racconteranno come il design può̀ essere la chiave per guidare giovani creativi, professionisti e imprese verso la creazione di nuovi modelli di sviluppo e la gestione della complessità, attraverso il confronto diretto con il mondo del lavoro e l’analisi dei veri bisogni del mercato.

Durante gli incontri sarà̀, inoltre, possibile richiedere maggiori informazioni su come accedere alle graduatorie delle agevolazioni disponibili, che potranno essere richieste tramite invio della domanda di ammissione e colloqui individuali con la Direzione del master, e prenotare un colloquio conoscitivo individuale per ricevere consigli sul miglior percorso formativo in linea con i propri obiettivi professionali.

Per maggiori informazioni si prega di contattare l’Ufficio Coordinamento Formazione POLI.design: formazione@polidesign.net

È possibile rivedere le presentazioni dei precedenti Digital Open Days, conoscere i contenuti trattati dai Direttori e Coordinatori, scaricare il materiale informativo di ogni Master e prenotare un colloquio di orientamento al seguente link: https://opendays22.polidesign.net

Previous Post
Next Post

Rispondi